PAOLA PIZZIGHINI intervista ANDREA BONAZZI AMBASCIATORE DELLA LOMBARDIA

PER IL CICLO DI INTERVISTE CULTURALI MILANO SPARKLING METROPOLIS INTERVISTA ANDREA BONAZZI AMBASCIATORE DELLA LOMBARDIA PER L’ANNO EUROPEO DEI GIOVANI

PAOLA PIZZIGHINI, giornalista e co-founder di Milano Sparkling Metropolis, attivista di M5S, è da sempre vicina alle istanze dei giovani che sono il seme del nostro futuro. Per questo siamo particolarmente felici di avere come ospite delle pagine del nostro Blog Milano Sparkling Metropolis per questa intervista, Andrea Bonazzi da poco designato Ambasciatore per la Lombardia per l’Anno Europeo dei Giovani.

CHI È IL NOSTRO INTERVISTATO ANDREA BONAZZI

Sono un ragazzo nato e cresciuto a Rozzano e che da sempre è contro ogni forma di ingiustizia e discriminazione. Attualmente sono laureando in Scienze del Lavoro, Amministrazione e Management presso l’Università Statale di Milano e dal 2018 sono ufficialmente attivista del Movimento 5 Stelle Rozzano, con cui, ancora oggi, continuo a portare avanti battaglie socio-politiche per il nostro territorio.

E’ del 25 marzo 2022 il lancio dell’Anno Europeo dei Giovani da parte della nostra Ministra Fabiana Dadone all’Ara Pacis. Andrea Bonazzi, che oggi intervistiamo, è stato da poco designato Ambasciatore per la Lombardia per l’Anno Europeo dei Giovani e a lui chiediamo quali sono le principali finalità ed iniziative di questo evento.

Come dichiarato dalla Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, durante il suo Discorso sullo stato dell’Unione 2021 “se vogliamo plasmare la nostra Unione a loro immagine, i giovani devono poter plasmare il futuro dell’Europa.

La nostra Unione deve avere un’anima e una visione in cui i giovani possano credere (…) Per questo motivo proporremo che il 2022 sia l’anno europeo dei giovani: un anno dedicato a valorizzare i giovani…”.

Pertanto, con l’istituzione dell’Anno europeo dei giovani, la Commissione europea, in collaborazione con il Parlamento europeo, gli Stati membri, le autorità regionali e locali, i portatori di interessi e i giovani stessi, mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

• celebrare e sostenere le nuove generazioni, più penalizzate dalla pandemia, infondendo nuove speranze, forza e fiducia nel futuro, evidenziando come la transizione verde e quella digitale offrano nuove prospettive e opportunità;

• incoraggiare tutti i giovani, in particolare quelli con minori opportunità, provenienti da contesti svantaggiati o da zone rurali o remote, o appartenenti a gruppi vulnerabili, a diventare cittadini attivi e attori del cambiamento positivo;

• promuovere le opportunità che le politiche dell’UE offrono ai giovani a sostegno del loro sviluppo personale, sociale e professionale.

L’Anno Europeo dei Giovani, infatti, andrà di pari passo con l’attuazione efficace di NextGenerationUE per quanto riguarda la creazione di posti di lavoro di qualità e opportunità di istruzione e formazione;

• trarre ispirazione dalla visione e dalle idee dei giovani per continuare a rafforzare e rivitalizzare il progetto comune dell’UE, basandosi sulla Conferenza sul futuro dell’Europa.

Andrea abbiamo detto che sei stato designato Ambasciatore per la Lombardia per l’Anno Europeo dei Giovani. Quali saranno i tuoi compiti e cosa avete programmato sul nostro territorio?

L’Ambassador Network, con il supporto del Dipartimento e dell’Agenzia Giovani Nazionale, sarà un vera e propria linea diretta tra le istituzioni europee e i giovani. Infatti si impegna a:

• formarsi, avvicinandosi alle politiche pubbliche ad esso dedicate e approfondendone il quadro normativo;

• raccontare e condividere le sfide, le iniziative e le opportunità offerte dall’Unione europea, diffonderne la conoscenza nelle scuole e nelle università, con particolare riferimento ai Programmi europei Erasmus+: Gioventù e Corpo Europeo di Solidarietà;

• coinvolgere un numero maggiore di giovani ampliando la Rete e promuovendo confronti tematici. Inoltre il Network, insieme agli Euro-Peers, i Changemakers, ANG Radio e al Consiglio Nazionale Giovani, per i prossimi due anni, attraverso un approccio bottom-up, si impegnerà a coinvolgere il maggior numero di giovani in attività di ricerca e co-progettazione, per individuare filoni progettuali da sviluppare sui singoli territori, grazie alle opportunità dei nuovi fondi europei. Difatti a breve faremo partire numerose collaborazioni con le scuole e le università del territorio milanese, cosi come eventi territoriali tematici al fine di portare le iniziative e le possibilità che l’Europa offre a tutti i ragazzi, che troppo spesso vanno disperse a causa di una preponderante disinformazione.

Ci tengo a chiudere questa intervista con la citazione che ha guidato il mio impegno in questo grandioso progetto, come monito per i giovani che ci stanno leggendo: “Può darsi che non siate responsabili della situazione in cui vi trovate, ma lo sarete se non farete nulla per cambiarla” (M. Luther King) L’Europa sta cercando di cambiare e di venire incontro alle nostra generazione per avere un futuro più prosperoso, ma per farlo ha veramente bisogno di noi.


Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Condividi articolo:
Picture of Paola Pizzighini

Paola Pizzighini

Sono Avvocato Giuslavorista con 10 anni di esperienza nei più affermati studi legali Milanesi a cui è seguita una lunga esperienza in Confindustria in cui ho potuto sviluppare le mie capacità relazionali ed empatiche nelle relazioni industriali e istituzionali.

Ultimi Articoli

Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading