PER IL CICLO DI INTERVISTE “VOCI DAL TERRITORIO” MILANO SPARKLING METROPOLIS INTERVISTA NICOLA AVERSA PORTAVOCE DEL MOVIMENTO 5 STELLE DEL COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE

PER IL CICLO DI INTERVISTE “VOCI DAL TERRITORIO”

MILANO SPARKLING METROPOLIS INTERVISTA

NICOLA AVERSA

PORTAVOCE DEL MOVIMENTO 5 STELLE DEL COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE

PAOLA PIZZIGHINI, giornalista e co-founder di Milano Sparkling Metropolis, attivista di M5S, contribuisce da tempo alla nuova fase di discussione e di riorganizzazione del Movimento che ha avuto un momento importante negli Stati Generali del 14 e 15 novembre 2020 e che ha portato alla modifica del nostro Statuto. Questo, in particolare, con il progetto editoriale “Voci dal Territorio” che ha la finalità di dare appunto voce alle idee di rinnovo e alle istanze del territorio milanese e che oggi ospita in questa intervista il Portavoce del Movimento 5 Stelle del Comune di San Giuliano Milanese,

NICOLA AVERSA

.

CHI E’ IL NOSTRO INTERVISTATO NICOLA AVERSA

NICOLA AVERSA, 64 anni, laureato in filosofia della scienza (tesi su metodologia conoscenza del futuro, altrimenti detta futurologia). Lavoro (principali) : da apprendista a dirigente azienda editoriale (IPSOA SPA, 1974-1992), quadro studio notarile (1992-2000), impiegato vari settori (2001-2006); dal 2007 agente polizia locale. Sport/hobby/volontariato: rugby (CUS Milano); lavori agricoli/forestali (manutenzione di un bosco di rovere-ciliegio selvatico di circa 3 ettari dal 1997 in poi); volontariato protezione civile. PORTAVOCE A SAN GIULIANO MILANESE.Dal 2009 iscritto al M5S. Candidato alle politiche nel 2013. Candidato nel gruppo di San Giuliano nel maggio 2009 alle elezioni comunali, e poi nel 2011 e nel 2016; dal 2016 Capogruppo in Consiglio Comunale.

Dopo la Assemblea Generale degli Stati Generali sono emersi con chiarezza alcuni indirizzi della base del Movimento su temi identitari di M5S come il limite ai due mandati, la posizione autonoma del Movimento rispetto alle alleanze elettorali, la Governance Collegiale e questo dibattito ha portato alla modifica del nostro Statuto. Un tuo commento su questa nuova fase del Movimento.

Per quanto riguarda l’evoluzione M5S dell’ultimo periodo, il M5S che ho conosciuto e apprezzato si basava su due gambe: Grillo e i gruppi locali; a partire dal 2014 Grillo si è allontanato, sono emersi i personalismi e i cd. Leader, ma per fortuna nei momenti essenziali la linea la detta Grillo. A mio parere il limite dei due mandati deve essere mantenuto, fatta eccezione per i consiglieri comunali, con l’ulteriore precisazione che chi non ha svolto mandati da consigliere comunale non può candidarsi in Regione, Parlamento, Unione Europea.

Vista la trasformazione in atto vedo bene Giuseppe Conte come Segretario del M5S.

Dobbiamo tornare ai programmi ed alle squadre, a tutti i livelli, ma principalmente ripartendo dai gruppi locali (reali e non virtuali, al massimo misto, un sistema in cui all’iscrizione al M5S nazionale si affianca NECESSARIAMENTE alla presenza e all’attivismo locale!)

Nel 2016 sei stato eletto Portavoce M5S del Comune di San Giuliano Milanese, aspetti positivi e negativi di questa esperienza ed in particolare quali sono i principali problemi del territorio di San Giuliano Milanese.

Gli aspetti positivi sono legati alla possibilità di svolgere una efficace azione di controllo e critica sull’operato dell’amministrazione, che per essere efficace richiede moltissimo tempo da dedicare al mandato elettorale.

Inoltre, a San Giuliano, fin dal mese dopo le elezioni, come Gruppo M5S abbiamo istituito il ricevimento dei cittadini due giorni alla settimana senza appuntamento, esperienza molto coinvolgente e che è stato possibile realizzare anche grazie all’apporto degli attivisti, che sono stati nominati “collaboratori” dei consiglieri. Purtroppo da marzo 2020, causa emergenza Covid, abbiamo dovuto sospendere l’iniziativa.

Il costante contatto senza formalità con i cittadini ha inoltre permesso, sulla base delle istanze rappresentate, di poter predisporre interrogazioni e mozioni. I problemi di San Giuliano Milanese sono principalmente la mancanza di servizi, sanitari in primis, la disoccupazione, gli sfratti, l’incuria e il degrado.

Quest’anno a San Giuliano Milanese ci saranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale, come affronta la comunità di M5S e tu in particolare questa nuova sfida elettorale?

Consapevoli della sfida che ci aspetta, diversi e distanti rispetto all’idea politica della destra e alla sua gestione amministrativa della città di San Giuliano Milanese, ci siamo mossi a inizi del 2020 per costruire un’alleanza che superi chiusure e vecchi steccati e che unisca in un nuovo progetto di sviluppo le migliori forze progressiste e tutti coloro che hanno a cuore la nostra città.

Da questa base è partita la comune volontà politica del Movimento 5 Stelle, del Partito Democratico, di Sinistra Italiana, e di diverse personalità appartenenti al mondo cattolico, al volontariato e alle associazioni ambientaliste, di costruire una coalizione democratica, ambientalista, solidale per San Giuliano Milanese. Rispetto a cinque anni fa, nuove sono le forze politiche e sociali che vi partecipano, nuove saranno le donne e gli uomini che parteciperanno in prima persona a rappresentarle e nuova sarà la candidata o il candidato sindaco. Una proposta programamtica nel segno della partecipazione.

Invitiamo le cittadine e i cittadini di San Giuliano Milanese a costruire insieme l’alternativa, proponendo un nuovo progetto di Città. Sono tanti gli aspetti su cui nei prossimi mesi vogliamo confrontarci. Recuperare il senso di appartenenza ad una Comunità, rafforzando i legami e il protagonismo dei nostri cittadini, facendo leva sul senso civico, la responsabilità e la solidarietà all’interno della nostra Comunità. Vogliamo creare una città compartecipe, attenta al territorio e all’ambiente e che riduca le disuguaglianze sociali presenti. Una città che promuova la partecipazione attiva dei cittadini alla salvaguardia del bene comune e dell’interesse pubblico.

Una rinnovata attenzione alla salute e all’organizzazione dei servizi sanitari territoriali. L’esperienza della pandemia ci ha fatto capire quanto sia importante il diritto alla salute e alla cura e quanto sia importante riorganizzare e potenziare la rete dei servizi pubblici territoriali. Occorre una nuova visione per lo sviluppo dei servizi sanitari territoriali della città da sviluppare attorno ad un nuovo Presidio Socio-Sanitario territoriale che in maniera organizzata e governata metta insieme persone e servizi diversi: igiene, medici e pediatri di famiglia, farmacie, Consultori, Residenze e Centri per anziani e disabili, cure domiciliari… non può essere l’Ospedale a produrre salute. Una rinascita socioeconomica del nostro tessuto produttivo da portare avanti insieme partendo “dal basso”. San Giuliano è ai primi posti tra i principali poli produttivi dell’area metropolitana milanese, con più di 2.500 imprese che vi operano. Occorre una rinnovata vicinanza alle imprese, soprattutto le più piccole, per rimuovere gli ostacoli che impediscono alle imprese di operare e per rendere più attrattivo il nostro territorio. La salvaguardia e lo sviluppo dell’occupazione passano da qui.

La tutela e la valorizzazione dell’ambiente. Stop al contrasto uomo – natura. Stop al consumo di suolo. Sì a nuovi parchi cittadini ed intercomunali. Sì ad infrastrutture per la mobilità. Si all’economia circolare.

Immaginiamo una San Giuliano bella e attraente per le iniziative culturali che saprà mettere in campo e per la capacità di valorizzare le strutture di pregio artistico, storico ed architettonico presenti nel nostro territorio ad iniziare da Rocca Brivio, Viboldone e la Chiesa di Zivido.

Sulla base di quanto sopra descritto è nata la coalizione: Uniti e Solidali per San Giuliano

Ci trovate sui seguenti canali:

Twitter, Facebook, Instagram: https://linktr.ee/UnitieSolidali

e-mail: uniti.solidali.sangiuliano@gmail.com

CHI E’ LA NOSTRA GIORNALISTA

PAOLA PIZZIGHINI, avvocato giuslavorista e giornalista è Co-founder del Blog culturale Milano Sparkling Metropolis. E’ attivista del Movimento 5 Stelle, per il quale è stata candidata alle Elezioni Europee nel 2019 e Rappresentante per la Lombardia agli Stati Generali del novembre 2020, in prima linea per le prossime elezioni amministrative 2021 a Milano e nella Città Metropolitana


Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Condividi articolo:
Picture of Paola Pizzighini

Paola Pizzighini

Sono Avvocato Giuslavorista con 10 anni di esperienza nei più affermati studi legali Milanesi a cui è seguita una lunga esperienza in Confindustria in cui ho potuto sviluppare le mie capacità relazionali ed empatiche nelle relazioni industriali e istituzionali.

Ultimi Articoli

Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading