TEATRO ALLA SCALA il mese di ottobre alla Scala si apre con una Prima Assoluta: Madina

TEATRO ALLA SCALA

il mese di ottobre alla Scala si apre con una Prima Assoluta: Madina, nuova creazione firmata da Fabio Vacchi e Mauro Bigonzetti, su libretto di Emmanuelle de Villepin. Protagonisti nelle parti di una giovane che rifiuta di diventare un’attentatrice suicida e del suo persecutore Antonella Albano e Roberto Bolle (in alternanza con Gabriele Corrado). A dirigere Coro e Orchestra del Teatro torna Michele Gamba.

Accolta con grande entusiasmo, la nuova produzione de Il barbiere di Siviglia diretta da Riccardo Chailly con la regia di Leo Muscato continua con recite sold out fino al 15 ottobre.

Sempre nel segno di Rossini, ritorna dal 13 al 25 ottobre Il turco in Italia, nell’allestimento di Roberto Andò con la direazione di Diego Fasolis che debuttò a febbraio del 2020 per un’unica recita prima del lockdown. Nel cast brillano i nomi di Rosa Feola, Erwin Schrott, Antonino Siragusa e Giulio Mastrototaro.

Dal 29 al 31 ottobre il nostro Corpo di Ballo è eccezionalmente ospite del Teatro degli Arcimboldi portando un classico del suo repertorio: Don Chisciotte di Rudolf Nureyev.

Il 30 ottobre segna anche la Prima de La Calisto di Francesco Cavalli, opera del Seicento veneziano mai rappresentata finora alla Scala. Sotto la bacchetta dello specialista Christophe Rousset scopriremo fino al 13 novembre la suggestiva nuova produzione firmata da David McVicar, in cui si confrontano personaggi mitologici e popolari.

INFO www.teatroallascala.org


Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Condividi articolo:
Picture of Paola Pizzighini

Paola Pizzighini

Sono Avvocato Giuslavorista con 10 anni di esperienza nei più affermati studi legali Milanesi a cui è seguita una lunga esperienza in Confindustria in cui ho potuto sviluppare le mie capacità relazionali ed empatiche nelle relazioni industriali e istituzionali.

Ultimi Articoli

Scopri di più da Paola Pizzighini

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading